Il futuro nelle nostre mani 2

 

Pagina dedicata all’evento 2022.

    

 

  

 

 

I ragazzi e le ragazze della classe 1C Pertini hanno rappresentato “Antigone, nata per l’amore”: un dramma antico per ribadire l’importanza delle leggi del cuore ❤️, soprattutto quando si oppongono a leggi ingiuste. Alla fine la classe recita la poesia “Avevo una scatola di colori” di Talil Sorek, per dare un volto colorato alla parola pace. 🌈

 

 

La classe 2C3 Pertini, in occasione delle giornate dedicate al futuro, ha presentato alle altre classi del Comprensivo il proprio “Quiz” incentrato sulla foresta Amazzonica. Realtà che aveva approfondito durante l’anno scolastico. Ecco anche il link per giocare  🌳🌎💚

 

La classe 3B Pertini ha aderito al progetto di Franco Pistono ed Arpa Piemonte “Etica ed estetica dell’educazione ambientale”. I ragazzi hanno scelto i brani “Vieni a ballare in Puglia” di Caparezza e “They don’t care about us” di Michael Jackson, pertanto abbiamo approfondito i temi dell’inquinamento e del razzismo.
Per l’esibizione gli alunni hanno riscritto e cantato il testo di Caparezza, adattandolo ai problemi ambientali di Vercelli. La canzone è diventata quindi “Vieni a ballare a Vercelli” ed è stata presentata assieme ad un cartellone su cui abbiamo appeso le foto che testimoniano il degrado urbano della città. I ragazzi hanno inoltre raccontato la loro attività di plogging, documentata da mappe con il tragitto effettuato, foto e, non utima, la spazzatura raccolta.
L’esibizione “They don’t care about us” verte invece sul tema del razzismo, in particolare sulle microaggressioni quotidiane che i ragazzi stranieri possono subire nelle scuole italiane e che la 3B ha riportato in forma di scenette.

 

La classe 3C Pertini ha esposto il frutto del proprio lavoro, svolto durante le ore di potenziamento. Lavoro che, partendo dall’economia circolare, si è dipanato tra le tematiche connesse al consumo a basso impatto ambientale, all’uso consapevole delle risorse alimentari, all’obsolescenza programmata e indotta, al corretto impiego delle fonti energetiche, per giungere quindi a parlare di ecologia integrale. A conclusione della propria esposizione, ha proposto al pubblico di partecipare ad un quiz intitolato “La ruota virtuosa”, dedicato alle tematiche di cui sopra. Gira la ruota anche tu!

 

É “Il futuro nelle nostre mani” il titolo della seconda edizione della settimana
dedicata all’educazione civica. In questa occasione, nel periodo dal 23 al 27 maggio, il plesso Korczak ha intitolato il suo evento “Acqua giocando”.
Proprio qui si concludono i quattro elementi, parte integrante dalla nostra programmazione.
“Acqua giocando” evidenzia la rilevanza di ogni essere vivente.
Ogni bambino ha partecipato attivamente al gioco, al canto, alla danza, ai laboratori e agli esperimenti, assaporando così momenti di condivisione, di apprendimento, di divertimento e perché no… anche di magia.
Ogni sezione ha presentato ai compagni delle altre classi il proprio spettacolo in giardino ed era proprio lei la protagonista!… L’acqua.
All’interno del plesso abbiamo ospitato il nostro esperto, il nonno di un bambino che frequenta la scuola dell’infanzia, che ci ha mostrato i vari stati dell’acqua. Anche se solo per un giorno, è stato adottato come “nonno di tutti”.
In questi anni, dove è stato necessario seguire le misure di contenimento, i bambini non avrebbero potuto assaporare tutti questi momenti di condivisione, questa è stata un’occasione per “ritrovarci”.

Presto vi caricheremo anche una carrellata delle attività svolte.

 

Questo progetto ha visto coinvolte le classi 2A e 2B della Scuola Gozzano.
I bambini hanno lavorato sul lessico ricercando le parole più appropriate da utilizzare per un dialogo di pace.
Hanno quindi immaginato tali parole come personaggi che “marciano verso un Arrivo di pace” realizzandoli con diversi materiali di recupero (rotoli di carta igienica, scottex, bottoni, stoffe, collage, nastri, ecc.).
Parallelamente tutti gli alunni si sono esibiti in una semplice coreografia marciando allegramente sulle note di “Marcia festosa” di W. Farina.

 

La classe 3C Pertini ha dato voce a Giuseppe Letizia, Giuseppe Di Matteo, Peppino Impastato, Lea Garofalo, Giovanni Falcone e Bruno Caccia. Lo ha fatto raccontando agli spettatori le loro vite, tragicamente stroncate dalla mafia. I ragazzi hanno poi cantato insieme la canzone “I cento passi” dei Modena City Ramblers dedicata a Peppino Impastato.

 

Classe 2A1 Pertini: Una, centomila e più nessuna mascherina… LO STAND!

 

La Classe 1D Pertini ha voluto dedicare un messaggio di pace agli alunni ucraini presenti nella nostra scuola.
Con l’aiuto dei nostri insegnanti abbiamo scelto due brani musicali, che abbiamo eseguito tutti insieme: LA GRANDE PORTA DI KIEV di Musorgskij (in onore dei nostri compagni ucraini) e l’INNO ALLA GIOIA di Beethoven, l’inno europeo, che esprime ideali di libertà, pace e solidarietà.
Abbiamo poi recitato la poesia LA LUNA DI KIEV: semplici, ma toccanti parole di PACE, scritte da Gianni Rodari.
I nostri compagni ucraini hanno successivamente letto la poesia nella loro lingua.
Ci teniamo a dire che le presentazioni dei brani musicali e della poesia sono stati tradotti, con l’aiuto della nostra insegnante, in inglese, lingua che i nostri compagni ucraini comprendono molto bene.
Ci auguriamo che questo nostro messaggio di pace arrivi proprio a tutti.

 

La classe 2c2 Pe3rtini ha portato in scena Lo spettacolo: Le donne di Dante, affrontando la tematica della parità di genere e del femminicidio. Vanno in scena Francesca di Rimini, Didone, Pia, Piccarda, Gemma (moglie di Dante) con lo scopo di far riflettere il pubblico su come, a distanza di 700 anni, le donne muoiono ancora per mano degli uomini che dicono di amarle, esattamente come accadeva ai tempi di Dante.

 

TG del Futuro: i ragazzi e le ragazze della 2c1 Pertini hanno portato in scena un piccolo telegiornale che presenta la storia della morte e della rinascita del Lago d’Orta. Il lago in seguito allo sfruttamento intensivo degli anni ’20 era diventato sterile e deserto. Per più di 80 anni nessuna forma di vita ha potuto sopravvivere al suo interno. Grazie a leggi che hanno normato lo sfruttamento del lago e a importanti studi chimici portati come esempio in tutto il mondo, il lago è rinato verso gli anni ’90.

 

I bambini e maestre della SCUOLA INFANZIA CASTELLI presentano i lavori svolti ed esposti durante la settimana “Il futuro nelle nostre mani”.
Dal sottotitolo: “Super eroi in divisa ‘. Con la collaborazione dell’arma dei carabinieri.
Una programmazione svolta all’insegna del riciclo creativo, sui quattro elementi e sul rispetto delle regole.

 

 Classe 2VD2 Pertini: “Wonder – competenze in gioco”.
Dopo aver letto il libro “Wonder” della Palacio (il racconto dell’ingresso in prima media di un ragazzo affetto da una grave deformazione facciale che deve affrontare numerose difficoltà per essere accettato nel nuovo ambiente scolastico) invece di realizzare la solita scheda libro, la classe ha messo in campo tutte le proprie competenze per trasformare il contenuto del libro in un avvincente gioco da tavolo.

 

Classe 1E Pertini.
Una Guida del Parco del Ticino ci ha fatto scoprire le emozioni e le sensazioni che può donarci un bosco.

E tu? Hai mai abbracciato un albero? O composto una tavolozza coi colori del bosco?

 

Scuola Primaria “Gozzano” – Classe 4°A
Dalla guerra alla pace.
I bambini hanno affrontato il passaggio da una situazione di guerra ad
una di pace: hanno recitato due poesie, San Martino del Carso” e “Ho
dipinto la pace”, hanno espresso le loro riflessioni e hanno tradotto i loro
pensieri in immagini.
Gli alunni hanno conosciuto Carlo Olmo, il quale è stato disponibilissimo
a rispondere alle loro innumerevoli domande; infine, per ringraziarlo, si
sono improvvisati dei piccoli cantanti e gli hanno fatto ascoltare “C’era
un ragazzo che…”

 

 

Scuola Infanzia Alciati, sez. A e B: Acqua

L’attività di laboratorio si è svolta con la realizzazione di un cartellone raffigurante  un mare pulito. 

I bambini hanno completato il cartellone con varie tecniche,  creando anche dei  pesciolini  con la tecnica  degli origami.

 Inoltre si sono svolti dei giochi con le gocce d’ acqua  per guidare i piccoli a comprendere l’importanza dello spreco dell’acqua.

 

Scuola Primaria Gozzano, Classe 1B
I bambini, ispirati dalla poesia “L’arcobaleno” di Gianni Rodari, hanno realizzato un cartellone con farfalle multicolori che rappresentano idee di pace, accoglienza e libertà. Sulla suggestione di un’iniziativa nazionale, ogni allievo è stato poi invitato a realizzare il proprio personaggio da mettere in marcia nella cosiddetta “Carovana dei pacifici”. Con Laura Alessio della Libreria Sant’Andrea i bambini hanno ascoltato una storia di amicizia e condivisione e realizzato un laboratorio a tema.

 

Scuola Infanzia Alciati.
A completamento della settimana, i bambini si sono cimentati a dipingere i vasi, per abbellire l’ingresso della scuola con la bellezza dei colori e il profumo dei fiori.

 

Scuola Infanzia Alciati  sez. D e C “Castelli”

La pace è…

È stata introdotta la tematica con  una conversazione per avviare il confronto tra i bambini, dopo è stato realizzato un braccialetto sull’ argomento con materiale di recupero.

 

Scuole Infanzia Alciati sez. C e C Castelli
“Rispettiamo l’ambiente”
I bambini si sono esercitati a raccogliere i rifiuti, precedentemente sparsi dalle maestre in cortile, ed a collocarli nei giusti contenitori.

 

 Scuola Infanzia Alciati.
“Musica d’ambiente”
Venerdì 27 maggio, il signor Franco Pistono, Educatore ambientale, rappresentante dell’Arpa Piemonte, ha accolto l’invito della scuola dell’Infanzia Alciati in qualità di esperto esterno.
Durante l’incontro,il signor Pistono ha raccontato ai bambini storie inerenti e mirate alla sensibilizzazione di temi quali il rispetto dell’ambiente e l’uso moderato dell’acqua.
I bambini sono stati rapiti dai racconti drammatizzati ed hanno partecipato attivamente manifestando attenzione e interesse.

 

Scuola Infanzia Alciati.. alla Korczak

Il 26 maggio i  bambini di 5 anni sono andati alla scuola dell’infanzia Korczak e hanno assistito ad uno spettacolo sull’inquinamento dell’acqua organizzato dalla sezione C. 

Nel pomeriggio è avvenuto uno scambio di visita: i bambini dell’infanzia scuola Korczak  sono andati a trovare i bambini del plesso Alciati per osservare il materiale realizzato durante la settimana del futuro.

 

Classe 1A Scuola Pertini
La 1A ha coinvolto le classi visitatrici in attività svolte durante l’anno nelle ore di potenziamento ambientale. Un gruppo ha mostrato i vasetti dove sono nate piantine da semi messi a dimora a marzo per realizzare un “orto sinergico” ovvero un orto dove la “cooperazione” tra essenze diverse permette di non utilizzare concimi, antiparassitari e insetticidi. Un gruppo ha spiegato come sono state realizzate le compostiere artigianali utilizzando rete metallica e teli frangi sole; un gruppo ha descritto come sia stata realizzata una pacciamatura in una zona del giardino medievale per cercare di contrastare la crescita di erbe indesiderate; un gruppo ha coinvolto i visitatori facendoli dipingere con colori estratti da fiori, frutti, spezie e polveri naturali.

 

Classe 4A Primaria Bertinetti.
I bambini e le bambine hanno lavorato sull’articolo 11 della Costituzione Italiana contro la guerra. Hanno realizzato due cartelloni esprimendo con poesie e frasi il loro pensiero sulla pace.

Clicca sull’immagine per vedere il nostro intervento.

 

 

 

 

 

 

Classe 3B Bertinetti

I Piccoli Occhiolini Gentili alla ricerca dei Giusti

Alcuni piccoli esserini che si nutrono di buoni sentimenti sono giunti nella nostra scuola seguendo le indicazioni verso il Giardino dei Giusti. Sono alla ricerca di indicazioni per trovare quelle persone che, “pur ignorandolo, stanno salvando il mondo”.

 

Classe 3B Primaria Gozzano
Insieme per un mondo migliore.

Gli alunni della hanno scritto una lettera alla Pace invitandola ad aprire i cuori e le menti degli uomini alla fratellanza e al rifiuto dell’odio della guerra.
Hanno formulato dei pensieri personali sulla pace e sulla guerra e poi inventato degli slogan che sono stati trascritti in un piccolo libricino da loro realizzata a forma di colomba.
In seguito hanno svolto delle attività sulla Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e sull’articolo 11 della Costituzione “L’’Italia ripudia la guerra”.
Come lavoro conclusivo hanno realizzato con i loro elaborati due cartelloni:
“L’albero della pace” e “Un mondo di pace”.
L’incontro online con l’esperto esterno Avvocato Cunsolo Rosario ha fornito ai bambini spunti di riflessione possibilità di interagire con numerose domande.

 

CLASSE I A SCUOLA PRIMARIA GOZZANO

Attività con l’esperto: Laura Alessio, libreria Sant’Andrea, laboratorio di lettura, martedì 24 maggio 2022

I bambini sono stati coinvolti dalla libraia Laura Alessio nel racconto di una storia di amicizia e accoglienza, dal titolo “Sulla collina”. 

In classe hanno svolto un laboratorio creativo e hanno realizzato tutti insieme un cartellone.

Attività della classe per “La settimana del futuro”

  • Cartellone “Albero della pace”;
  • “Filastrocca dei costruttori di pace” di Helga Dentale;
  • creazione personaggi per “La marcia dei pacifici”;
  • canzone “Girotondo della pace”.

 

 

Classe 5B Gozzano

PEACE TOWN
Mentre gli uomini, con le guerre, distruggono intere città, i bambini ne costruiscono altre, colorate e accoglienti, pulite e pacifiche, nelle quali le vie e le piazze si chiamano FRATELLANZA, AMICIZIA, RISPETTO, LIBERTÀ…

 

 

CLASSE 3A GOZZANO
Seminiamo i fiori della pace.
Gli alunni hanno compreso, durante l’anno scolastico, l’importanza della pace e analizzato l’articolo 11 della Costituzione Italiana in cui si afferma che l’Italia ripudia la guerra. Durante l’evento hanno mostrato i cartelloni realizzati, recitato le poesie composte da loro stessi e cantato la canzone “La danza della pace” di Dolores Olioso. Clicca anche su questo link per vedere il nostro intervento: https://drive.google.com/file/d/1ZbnG_zHD0eJOLlCm8yRcg7hwlaKmvZ4D/view?usp=sharing.

 

CLASSE 5A GOZZANO

L’idea di fare un giornale per: LA SETTIMANA DEL FUTURO -SENZA PACE NON C’E’ FUTURO, è nata in noi da una giornata di scuola come tutte le altre, mentre analizzavamo il giornale per capire com’è e come si fa.
In seguito, dopo aver ricevuto una lettera dalla PACE, l’abbiamo analizzata, le abbiamo risposto e ne abbiamo preso spunto.
Abbiamo studiato vari articoli e giornali e abbiamo capito come si realizzano, anche grazie a una videoconferenza con un ex giornalista.
Nel frattempo abbiamo cercato notizie sul tema creando un nostro archivio da cui attingere e, lavorando a gruppi aperti, abbiamo prodotto il nostro giornale.

Clicca sull’immagine a lato per vedere il nostro post.

Al seguente link trovi invece il nostro video esplicativo del progetto:

https://www.canva.com/design/DAFDsZRjvvU/y2ZpIIuWaXx4rBanxUrNzw/watch?utm_content=DAFDsZRjvvU&utm_campaign=designshare&utm_medium=link&utm_source=publishsharelink

 

Classe 4B Gozzano
I simboli della pace
Gli alunni hanno approfondito il significato di alcuni simboli della pace.
I bambini hanno esposto il significato del simbolo delle “dita a V”, il motivo per cui la bandiera della pace è composta dai colori dell’arcobaleno, e il mito che racconta della disputa tra la dea Atena e il dio Poseidone e dell’ulivo come simbolo di pace.
Prendendo ispirazione dall’“Albero della vita” di Keith Haring ogni alunno ha
disegnato un suo “Albero della pace” inserendo sull’albero i simboli della pace.
I bambini hanno infine realizzato un cartellone, altri disegni con tutti i simboli della pace e le “Colombe della pace” e ne hanno consegnata una ad ogni classe.

Incontro con l’esperto
La classe ha incontrato l’avvocato Carlo Olmo che ha dialogato con i bambini sul tema della pace raccontando la sua personale esperienza e rispondendo alle loro domande.
Al termine dell’incontro per ringraziare il Signor Olmo del suo intervento i bambini hanno cantato “C’era un ragazzo”, di Gianni Morandi e gli hanno donato una colomba della pace.

 

 In occasione della settimana dell’educazione civica, promossa dall’I.C. Lanino, e intitolata: “Il futuro nelle nostre mani 2”, gli alunni delle classi 2A1 e 2A2 hanno presentato ai delegati dell’Unicef, intervenuti nel corso dell’iniziativa, i loro “lavori” per l’Unicef, nel quadro del progetto: “scuola amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”.
La classe 2A1 ha realizzato un lapbook che raffigura il cielo dei desideri e delle speranze dei bambini e degli adolescenti.

 

Classe 1B e classe 1A Pertini.
Mosca il risicoltore biologico insieme a Raffaella Pagano della Provincia di Vercelli hanno descritto ai ragazzi ed alle ragazze come una risaia possa diventare un ambiente ricco di biodiversità… si sono soffermati sulla fauna presente in risaia e su come, una accurata progettazione, riesca ad evitare anti parassitari ed erbicidi favorendo la presenza delle specie di avifauna che risultano specie protette. E, alla fine, si “progetta” come cucinare la Panissa!!!!

 

Classe 1D e 1F Pertini.
“La montagna sempre più fragile: il cambiamento climatico”.
Manuela Patrucco, che lavora presso A.R.P.A. Piemonte, ha illustrato agli studenti e alle studentesse le peculiarità e le bellezze delle nostre montagne, la flora, la fauna, i laghi e i ghiacciai che purtroppo sono minacciati dai cambiamenti climatici”.

 

Classe 1D Pertini
“Pianta = Nome comune di cosa?”
Come la grammatica ha da sempre insegnato, ancora oggi non sono in molti a ritenere che le piante siano veri e propri esseri viventi.
Questo incontro con le ragazze e i ragazzi della scuola Pertini ha avuto la finalità di offrire risposte alle domande: Le piante sono vive? Comunicano fra loro e con gli altri esseri viventi? Hanno i cinque sensi? Riconoscono i propri parenti?
L’intervento si è svolto in due momenti:
– Presentazione e conversazione con le ragazze e i ragazzi
– “Mettersi nei panni di”.
Suddivisione delle classi in piccoli gruppi ai quali sono stati assegnati esempi di scoperte scientifiche sul mondo vegetale da mettere in scena per i compagni.

 

Classe 2A1 Pertini: le 4R.
Grazie all’intervento dell’esperta Manuela Carniel del Gruppo Iren, i ragazzi hanno vissuto un ulteriore momento di sensibilizzare inerente alle tematiche relative alle 4R e cioè:
– riduzione
– raccolta differenziata
– riciclo
– recupero dei rifiuti
e loro corretta gestione.

 

Classe 3C Pertini.
Don Renato Sacco, Coordinatore Nazionale di Pax Christi, ci ha parlato di pace, disarmo e spese belliche. Evidenziando anche i costi “sociali e umani” di una guerra.
<<È proprio quando c’è la guerra che bisogna costruire la pace. […] Nel momento in cui c’è la guerra bisogna capire qual è la strada della pace […]>>.

 

Scuola Infanzia Korczak

Una settimana di laboratori per imparare a rispettare il mare.

Clicca sull’immagine e osserva i nostri laboratori.


La informiamo che, per migliorare la sua esperienza di navigazione su questo sito web, ISTITUTOCOMPRENSIVOLANINODI VERCELLI utilizza diversi tipi di cookie maggiori informazioni

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza di navigazione su questo sito web, ISTITUTO COMPRENSIVO LANIN ODI VERCELLI utilizza diversi tipi di cookie, tra cui: - cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); - cookie di tipo statistico (performance cookie). che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare all'indirizzo https://www.privacylab.it/informativa.php?18868416926 sono presenti le istruzioni per negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su "ACCETTA" o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell'Informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Reg.to UE 2016/679.

Chiudi